“La giocatrice di basket è stata operata nel 2013 per un cancro maligno alla tiroide“

E’ una guerriera Valentina Vignali. In una lettera pubblicata sul giornale ‘Ok Salute’, la giocatrice di basket racconta la sua battaglia contro il cancro maligno alla tiroide che l’ha colpita nel 2013, spiegando di sottoporsi tutt’oggi a controlli specifici ogni otto mesi. Dopo aver scoperto il tumore, Valentina si è sottoposta ad una operazione che l’ha provata molto, sia psicologicamente che fisicamente. Il carcinoma, però, le aveva lasciato alcune metastasi che è stato necessario curare con un duro ciclo di radioterapia.  

Valentina Vignali: “Il tumore? Non ho mai avuto paura, ma ha cambiato il mio modo di vivere”

La metastasi che ha trattato con la radioterapia non l’ha “abbandonata”, scrive Valentina, oggi concorrente al ‘Grande Fratello’ “La mia sgradita coinquilina, pur non lasciando il collo, si è addormentata”. “Sono ancora viva – si legge ancora nella lettera – nonostante un tumore maligno e una successiva metastasi oggi addormentata, ma sempre lì, alla base della gola. Non ho mai avuto paura, sono sincera. Ma è un’esperienza che ti cambia il modo di vedere e di affrontare l’esistenza”. 

Già qualche giorno fa, durante un momento di confidenze con i coinquilini della Casa, Vignali aveva confessato la sua esperienza. “Sono stata operata nel 2013, ho fatto radioterapia e tutte le cure. La cosa era segreta, l’ho resa pubblica quando sono guarita. Non mi piace fare la vittima né raccontare per mettere ansia. Raccontare un’esperienza è una cosa intelligente quando è un esempio positivo”. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *